L’epifania dell’orrore – Giuseppe Ceddìa

La solita ottima Libreria Quintiliano di Bari stupisce ancora con un’altra bella proposta letteraria.  Prima di raccontarvene, vi consiglio di tenere d’occhio tutti gli eventi in programma da Quintiliano prossimamente, perché sono tutti davvero meritevoli d’attenzione. Qui trovate aggiornamenti quotidiani.

L’ultimo evento a cui ho partecipato è stato la presentazione dell’antologia “L’epifania dell’orrore – Novelle gotiche italiane”, a cura di Giuseppe Ceddìa.

Ceddìa per questa raccolta ha svolto un lavoro veramente importante e innovativo: è andato a ritrovare novelle italiane ottocentesche di cui si erano perse le tracce -praticamente da sempre-, le ha selezionate e sistemate in ordine cronologico per restituire dignità alla bistrattata letteratura gotica italiana. Lo stesso Ceddìa ha definito queste opere come appartenenti ad una “letteratura sommersa”, con autori dei quali non c’è traccia nei manuali di letteratura italiana comunemente utilizzati nelle scuole.

Mentre nel mondo anglosassone la letteratura gotica, noir, raggiungeva l’apice con opere come Frankestein di Mary Shelley o Il Vampiro di Polidori, la contemporanea letteratura italiana veniva genericamente ascritta ai filoni della “letteratura fantastica” o del “romanzo storico”. In realtà anche nella produzione italiana sono presenti le tematiche tipiche del gotico nordeuropeo, soprattutto in autori come Manzoni, Guerrazzi ,D’Azeglio… Ma anche, dunque, negli autori -erroneamente definiti minori- dell’antologia di Ceddia: e quindi, per esempio, Balbo, Bazzoni e Papini.

Ci sarebbe moltissimo da dire su questo tema, che io trovo veramente molto molto interessante. Tuttavia questo post ha uno scopo diverso: quello cioè di segnalare la vivacità del panorama culturale barese.

Barese è il curatore di questa raccolta. Il più volte citato Giuseppe Ceddìa è un giovane dottore di ricerca in Italianistica presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Nella sua bio leggo che si occupa della ricerca di elementi gotici nella letteratura italiana dal Romanticismo in poi.

È barese anche la casa editrice di questa antologia: la Stilo Editrice è nata a Bari nel 1999 e opera principalmente nei settori della letteratura, filosofia e studi sociali; gli autori provengono sia dal mondo universitario – o dalla scuola secondaria superiore ­– sia dal mondo dei protagonisti della cittadinanza attiva.

Ho già iniziato la lettura de “L’epifania dell’orrore”: vi sarò sapere prossimamente le mie impressioni. Intanto buona lettura a chi vorrà farmi compagnia!

2 commenti


  1. Ciao , passo di qui dopo aver letto di te nel gruppo “made in sud” e devo dire che è stata una bella scoperta questo tuo spazio. Abito a 40 km circa da Bari quindi sono sempre molto interessate a certe iniziative, peccato non aver saputo nulla di questo evento. Con questo post mi hai aperto un mondo non credevo ci fossero novelle del genere , una letteratura sommersa si però non pensavo legata a questo genere. Buona giornata e buon inizio settimana a presto

    Rispondi

    1. Grazie per essere passata di qua! Ti aspetto quando vuoi 🙂
      Marilena

      Rispondi

Rispondi